Surf Rock

La storia dei Beach Boys è lunga e complessa, la storia del perché furono per qualche tempo una surf band è lunga e complessa, ma, nonostante che io personalmente reputi i Beach Boys una delle più alte espressioni della musica moderna, dico anche che non sono da inserire completamente nel mondo della surf music. Idem per Jan & Dean, antecedenti ai BB, ma per alcuni aspetti più geniali e innovativi, per quello che concerne la “musica da spiaggia”.

La surf music è legata a sensazioni e ad uno stile di vita, non a testi di canzoni.  È un po’ come leggere un libro e vedere il film…il libro ti fa immaginare cosa c’è dietro, il film ti “spiattella” in video l’interpretazione del regista. Con questo non dico che “Surfin’ USA” non sia un pezzo di surf music, ma bisogna interpretarlo come tale, bisogna capirne il senso. Ecco perché preferisco fare più propriamente distinzione tra surf music e “beach” music, o California music, come qualcuno la chiama.

Ma ogni cosa bella ha una fine e nel 1965 circa quello che era oro iniziò a non luccicare più tanto. Dick Dale lasciò le scene non senza crisi depressiva, le grandi bands seguirono altre strade (Ventures, Beach Boys), e la gente iniziò a guardare ad est verso la Gran Bretagna, affascinata dal fenomeno Beatles & Co. E che fenomeno! Un’altra storia, che certamente non conosco nei dettagli comunque. Ma dico solamente che i Beatles arrivarono dal posto giusto al momento giusto, e che l’America di inizio anni ’60 era ancora troppo lontana dall’Europa perché si potesse comprendere a fondo. Ecco perché il pre-1965 noi Italiani lo abbiamo conosciuto commercialmente poco, ma la surf music ci è arrivata da altre fonti e pressoché TUTTI i classici del genere sono stati ripresi in versione strumentale o cantata dalle nostre belle band di beat italiano. “Sognando la California”, cantavano i Dik Dik, quando la gente non sapeva neanche dove fosse la California, figuriamoci sapere cosa fosse il surf nel lontano 1962.

Si arriva al ’79 circa quando John Blair e contemporaneamente il buon vecchio Paul Johnson decidono di ridare vita a quella che un tempo si chiamava surf music, fondando Jon & The Nightrider e i Packards. Si puntava a re-interpretare in chiave più moderna i vecchi successi. La cosiddetta “second wave” fu più un revival che altro e vide nascere anche band che sono arrivate fino ad oggi, dagli Insect Surfers ai Surfin’ Lungs. Io credo che per dare nuova carica e stimolo a tutto il movimento (se un movimento c’è mai stato…) bisogna arrivare all’inizio degli anni ’90, quando nuove bands iniziarono a prender forma producendo nuova musica surf originale. Siamo alla “third wave” e la consacrazione arriva di nuovo dalla California, da Hollywood, e sotto forma di film, Pulp Fiction, la cui colonna sonora risveglia l’interesse di tutto il mondo verso il surf sound.

È inutile che qualcuno dica che così non è: Pulp Fiction è stato fondamentale per la condizione attuale della surf music mondiale, una comunità finalmente forte, sicura e piena di nuove band, viva di nuove produzioni discografiche ogni anno! La diffusione di internet ha permesso inoltre di scambiarsi informazioni, quelle che erano mancate nel ’62, finché oggi associazioni tra cui Surfer Joe Music, Surf Guitar 101, Reverb Brazil, North East Surf Music Alliance e altre promuovono e creano interesse intorno al genere.

Insomma, il racconto sarebbe lungo e molto dettagliato. Ci sono mille sfumature e particolari interessanti… ma si hanno anche visioni differenti. Molti gruppi usano ed hanno usato la surf music come inizio, poi dicono di essersi “evoluti”, come se la surf music fosse roba da ragazzini… questo mi fa ridere per molti aspetti e so che almeno con me questo non succederà. Anzi, più ne scopro la storia, più mi affascina e sento il desiderio di tenere in vita lo spirito di questa musica per come è, senza contaminazioni.

Una lettura da farsi è la Storia della Musica Surf di John Blair (quarta edizione pubblicata quest’anno) e poi se volete dei suggerimenti su dei dischi… andate su Amazon, cercate “surf music” e preparatevi a spendere tanti soldi, perché troverete un sacco di materiale!

Surf rock songs :: indie shuffle music blog, Listen download surf rock songs. find songs indie shuffle, music blog helps discover music playlists..

http://www.indieshuffle.com/songs/surf-rock/
100 greatest surf rock songs – digitaldreamdoor., List 100 greatest surf rock songs compiled digitaldreamdoor..

http://www.digitaldreamdoor.com/pages/best_songs-surf.html

List surf musicians – wikipedia, free encyclopedia, List surf musicians list additional citations subsequently revived highly influential subsequent rock music. [1] 1950s, 1960s.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *